5 lavori che non conoscevi: dal reputation manager all’assistente alla poltrona

Il veloce progresso degli ultimi anni ha creato nuove figure lavorative che potrebbero costituire un proficuo terreno da battere per raggiungere il successo professionale.

Una di queste è il reputation manager. Si tratta di un elemento di fondamentale importanza all’interno di qualunque azienda, poiché si occupa di vigilare sulla reputazione delle società. Il suo ruolo è quello di monitorare ciò che si dice o scrive circa i beni e i servizi proposti dall’azienda in questione; predispone inoltre strategie preventive quali una buona assistenza al cliente, politiche di trasparenza e costruzione di un solido network di influencer e testimonial.

Tra i lavori emergenti più interessanti troviamo lo user experience specialist. Questa figura ha competenze di psicologia, marketing, web design e SEO, poiché il suo compito è quello di studiare il comportamento del potenziale cliente in rete, dopo l’analisi della raccolta dati, migliorare la navigazione del sito di riferimento anche nella sua versione mobile.

Altra professione su cui val la pena formarsi è quella del wedding planner. Se non si ha tempo per organizzare il proprio matrimonio, o se si sogna una cerimonia da favola ma non si sa come muoversi, il wedding planner fornisce consulenza e si occupa di tutto ciò che serve a farti vivere un evento indimenticabile.

Un quarto lavoro che merita attenzione è quello del riparatore/manutentore di computer e, più in generale, di qualunque device. Quante volte hai avuto un guasto e non sapevi a chi rivolgerti? E quanto hai dovuto pagare? Ecco, i nostri smartphone sono sempre più all’avanguardia ma anche fragili; si capisce bene dunque come questa professione abbia ottime prospettive di crescita.

Infine, menzioniamo l’assistente alla poltrona. Non tanto perché sia un lavoro nuovo, ma perché da poco tale figura ha acquisito l’attenzione che merita. L’assistente alla poltrona (o assistente di studio odontoiatrico) espleta sia funzioni amministrative sia prettamente odontoiatriche, dalla preparazione e sterilizzazione degli strumenti all’assistenza fattiva durante gli interventi. La delicatezza del ruolo impone come requisito il possesso di un attestato conseguito a seguito di corsi per assistente alla poltrona che dia le necessarie competenze per svolgere al meglio questo lavoro.