3 trends d’oltreoceano da guardare

teamL’Italia viene spesso influenzata da trends oltreoceano, soprattutto se provenienti dall’America, e cerca subito di farli diventare suoi. In questo caso, ci concentreremo su una particolare categoria di trends nati all’estero, ma che potrebbero essere molto utili anche al nostro Paese, ovvero quelli che riguardano la team building aziendale. Questo termine, che non può essere riassunto in italiano con un’unica parola, riguarda la costruzione di un gruppo in campo lavorativo, insieme a tutte le attività che lo costituiscono.

  1. Favorire l’unione tra dipendenti con uscite ed escursioni. È importante incentivare il gruppo e, allo stesso tempo, premiarlo quando realizza qualcosa di positivo. Un’idea, oltre al classico aumento sullo stipendio (non che questo non venga apprezzato!), potrebbe essere quella di organizzare delle uscite, magari inerenti al programma di lavoro. Stare in un ambiente piacevole e all’aria aperta aiuta, sicuramente, a incrementare la produttività. La cosa importante è, però, non perdere mai di vista l’obiettivo e per farlo è indispensabile trovare un giusto equilibrio, evitando di dare ai propri dipendenti troppa libertà, pur circondandoli da un ambiente di lavoro sereno e con regole non troppo rigide.
  2. Rendere il lavoro più divertente, alzando il livello di attenzione dei dipendenti. Come farlo? Un’idea americana suggerisce di modificare, per esempio, lo svolgimento delle riunioni, che, solitamente, appaiono un po’ troppo noiose. Un modo per farlo è quello di, invece di far leggere libri su libri e documenti su documenti, far registrare le stesse informazioni dando delle specifiche fiction da guardare o altri programmi TV (collegati al progetto trattato), mettere un po’ di musica di sottofondo e sfruttare la tecnologia al meglio.
  3. Ricollegandoci al tema della tecnologia, un’idea che, in parte, si sta già concretizzando (pur essendo una realtà ancora ben lontana dalle piccole aziende) è quella di fornire un ruolo fondamentale alla parte tecnologica, cercando di incentivare la team building aziendale proprio con le nuove tecnologie. Un esempio per sfruttarle al meglio è organizzare le riunioni tramite il cellulare, magari creando anche dei gruppi di messaggistica, in modo da consolidare il rapporto tra i dipendenti e poter diffondere importanti informazioni nell’immediato.